Archive for dicembre, 2016


Ma chi è Mohamed Alabbar il direttore/amministratore delle Eagle Hills ?

Chi sono le Eagle Hills? Chi è il suo misterioso direttore che trasformerà la faccia di Belgrado con il progetto Belgrade Waterfront? L’uomo che dovrebbe trasformare parte di Belgrado in una sorta di paradiso sulla Sava si chiama Mohamed Alabbar, proprietario della Eagle Hills che ha promesso al governo serbo di costruire altresì un futuristico parco dei divertimenti a Belgrado grande quattro volte Disneyland. Mohamed Alabbar sta trattando anche con l’Egitto per dare alla luce la nuova Cairo sul Nilo con un progetto gemello a quello di Belgrado, solo che in Egitto creerebbe una vera e propria nuova città con 5 milioni di abitanti. L’esposizione è firmata Eagle Hills, azienda leader di Mohammed Alabbar, figura espertissima del ramo immobiliare internazionale, lo stesso che a Dubai ha eretto Burj Khalifa, l’attuale edificio più alto del mondo: nello specifico la sua azienda è partner e finanziatrice dell’impresa, anche se nessun cittadino serbo è in grado di spiegare chi sia realmente coinvolto in questa faccenda (alla conferenza stampa di presentazione non era infatti presente alcun architetto e non è stato fatto alcun nome: inutile dire quanto tutto sia avvolto da parecchio mistero). In pratica si parla di una superficie di 90 ettari, dove sorgeranno: abitazioni, uffici, centro commerciale più grande dei Balcani, edifici scolastici, teatri, cliniche mediche, parchi giochi giardini, hotel di lusso porto riservato agli yacht. Il tutto sormontato da una spettacolare torre di 180 metri, la Belgrade Tower. Per costruirlo ci vorranno dai 5 ai 7 anni, e un investimento globale di poco inferiore ai tre miliardi di euro.   altre info sulle Eagle Hills https://www.belgradewaterfront.com/en/

Read More...

Serbia: Entro fine anno altre 13 aziende pubbliche saranno messe in vendita

La serbia è in vendita – le privatizzazioni proseguono Belgrado – da fonti riservate sono trapelate in questi giorni le notizie che a quanto sembra proseguono le privatizzazioni ed entro la fine dell’anno il governo della repubblica di Serbia potrebbe mettere in vendita altre 13 aziende di stato. Delle 174 aziende serbe ora in mano allo stato, ci sono alcune che sono sufficientemente attraenti per i potenziali acquirenti Lo rivela il quotidiano “Vecernje novosti”, citando fonti riservate. Secondo la stampa serba, fra le 13 aziende vi sarebbe la società per i trasporti Lasta e il Porto di Novi Sad. Sempre secondo il quotidiano, alla fine del 2015 vi erano 526 società pubbliche senza un acquirente privato. Da allora 236 di esse sono entrate in procedura fallimentare, mentre per altre 71 è stato sospeso il processo di vendita.

Read More...